Linea Gotica: una risoluzione dell’Assemblea Legislativa regionale per farla diventare “Itinerario Culturale Europeo”

E’ stata approvata il 7 febbraio scorso dall’Assemblea Legislativa regionale una risoluzione che “impegna la Giunta ad avviare il percorso per la candidatura della Linea Gotica a “Itinerario Culturale Europeo” e l’ottenimento del marchio “del Patrimonio Europeo”,

coinvolgere nel progetto di realizzazione di un itinerario sovraregionale le altre Regioni attraversate dalla stessa Linea Gotica, valorizzare le azioni già intraprese di concerto con gli Enti locali, le Associazioni e tutti i soggetti interessati anche in ambito turistico, promuovendo inoltre azioni celebrative di livello regionale”.
Nella risoluzione, votata anche dalle opposizioni e che vede come prima firmataria la presidente della Commissione Politiche economiche, Luciana Serri, si chiede alla Giunta di “valorizzare le azioni già intraprese dalla Regione, per il potenziamento delle ricadute turistiche sul sistema economico”. Nel documento si chiede inoltre “di riservare l’attenzione dovuta al valore, al profondo significato storico e alle opportunità offerte in tema di promozione territoriale e socio economica a questa iniziativa in sede di definizione del Programma regionale per la Montagna in corso di approvazione e nella successiva fase di attuazione attraverso il finanziamento di azioni materiali ed immateriali di valenza regionale e di assegnare il giusto rilievo strategico a questo progetto nel futuro dibattito che verrà aperto per la programmazione dei Fondi Strutturali post 2020”.
«Un documento significativo - ha commentato il presidente dell’UNCEM regionale, Giovanni Battista Pasini - che contiene elementi importanti per la valorizzazione del patrimonio storico culturale delle aree appenniniche e che speriamo possa rappresentare una spinta e un rilancio del progetto predisposto da UNCEM già dal 2007, che puntava a far diventare la Linea Gotica un sistema territoriale a rete».