Pasini e Bussone incontrano a Roma il Presidente della Camera Roberto Fico

Il 30 aprile scorso il Presidente dell’UNCEM Emilia-Romagna Giovanni Battista Pasini, insieme all’attuale Presidente nazionale dell’UNCEM Marco Bussone e all’ex Presidente Enrico Borghi, sono stati ricevuti a Montecitorio dal Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico.
Trenta minuti di colloquio, durante i quali sono stati affrontati numerosi

temi connessi alle problematiche della montagna, quali i servizi (sanitari in particolare), la riforma del TUEL e il ruolo delle Unioni e la fiscalità agevolata per le imprese montane.
Il Presidente Fico è rimasto colpito dalle problematiche relative alla desertificazione commerciale, da contrastare favorendo l’insediamento di giovani e imprese e ha colto positivamente la proposta UNCEM di una fiscalità “di vantaggio” peculiare e differenziata per le aree montane italiane. In questo, il Presidente della Camera ha molto apprezzato l’istanza espressa da Pasini per modificare le aliquote IVA su alcuni prodotti e imprese, anche su determinati lavori pubblici come quelli di sistemazione ambientale e di prevenzione del dissesto idrogeologico.
Fico si è informato sull’organizzazione della sanità nelle aree montane e UNCEM ha chiesto un intervento del Presidente e del Parlamento per evitare che tanti territori restino senza medici di base e senza pediatri.
La delegazione UNCEM ha poi espresso a Fico l’urgenza dei decreti attuativi della Legge n. 158/2017 sui piccoli Comuni, assieme a quelli del Codice forestale del 2018 e della Legge n. 221/2015 sulla green economy, oltre all’attuazione concreta dell’articolo 44 della Costituzione.
Nell’incontro è stato affrontato anche il tema della riorganizzazione istituzionale. «Non certo per un ritorno al passato, noi puntiamo al futuro – hanno detto Pasini e Bussone. I Comuni nei territori montani hanno imparato sin dagli anni Settanta a lavorare insieme con le Comunità montane. Oggi proseguono. È una sfida continua, per superare campanilismi e municipalismi. Programmano insieme lo sviluppo del territorio e questi percorsi vanno incentivati, riconoscendo gli Enti locali montani come specifici».
Il Presidente Fico si è dimostrato interessato a tutte le tematiche trattate (contenute in un documento che la delegazione UNCEM ha consegnato) e si è detto disponibile a fare quanto di sua competenza nell’ambito dei lavori delle Commissioni parlamentari.