Nasce un Comitato scientifico a supporto dell’attività dell’UNCEM regionale

Su impulso dell’UNCEM Emilia-Romagna, nelle scorse settimane sono state raccolte le adesioni per la costituzione di un Comitato scientifico regionale (con funzioni di “esperienza pilota” anche sul piano nazionale, dove non si registrano precedenti di questo genere) a supporto dell’attività e delle iniziative della stessa UNCEM.

Si tratta, in sostanza, di un “tavolo di studio permanente” che abbia la capacità, sul piano tecnico, di fornire proposte e soluzioni che l’UNCEM tradurrà in proposte politiche presso le Istituzioni. In altri termini, un vero e proprio comitato di indirizzo scientifico incaricato dello studio delle problematiche giuridico-economiche delle aree montane, a cui sono stati chiamati a far parte autorevoli esperti e tecnici di chiara fama.
A rendersi parte attiva nella formazione del Comitato, l’avvocato Francesco Montanari, professore universitario di diritto tributario, che assumerà anche il ruolo di coordinatore scientifico. I nomi dei componenti vedono diversi esperti per varie aree tematiche: lo stesso professor Montanari per finanza e fiscalità; il dottor Armando Centeleghe per le attività formative; il coordinatore scientifico di Fondazione Fico di Bologna, Duccio Caccioni, per agricoltura e territorio; il già ministro del Lavoro Giuliano Poletti per cooperative e consorzi; il dottore commercialista e revisore legale Alessandro Servadei per aziende e imprese montane; il professor Paolo Borghi per il diritto agroalimentare, il direttore di Confcooperative di Reggio Emilia Giovanni Teneggi per i nuovi modelli economico-sociali; il professore di diritto dei trasporti e della navigazione Massimo Campailla per trasporti e infrastrutture.
Forte apprezzamento è stato espresso dal presidente dell’UNCEM regionale Giovanni Battista Pasini, “nella convinzione che questo gruppo potrà dare un contributo determinante alle politiche e ai provvedimenti per la montagna che UNCEM sta portando avanti sia a livello regionale che nazionale”.
Limitato in questo periodo dalle restrizioni Covid, il neocostituito Comitato scientifico attende ora l’appuntamento di un “evento di insediamento” che UNCEM ha in animo di organizzare per renderne pubblica la costituzione, nel quale sarà coinvolta a pieno titolo anche la presidenza dell’UNCEM nazionale.