Comune di Valsamoggia: in 3 anni 20 milioni di euro per opere pubbliche

Ammontano circa a 20milioni di euro le risorse che il Comune di Valsamoggia ha destinato al Piano triennale 2017-2019 delle opere pubbliche.

Della cifra complessiva, oltre il 90 per cento riguarda interventi che verranno iniziati nel 2017 e a questi vanno aggiunti gli investimenti in manutenzione ordinaria (quasi un altro milione di euro) per parchi, luoghi pubblici, strade e fiumi.
Il territorio di Valsamoggia, grazie ai vantaggi finanziari e ai risparmi della sua unificazione (il Comune è nato nel 2014 dalla fusione dei Comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno), investe in opere pubbliche in media oltre il triplo pro-capite rispetto a tutti i comuni della provincia di Bologna e della regione Emilia-Romagna.
Tra i lavori previsti nei prossimi 12 mesi i principali riguardano le scuole, in particolare la realizzazione scuola materna di Castello di Serravalle (per un investimento di 3,5 milioni di euro) e la realizzazione della palestra della nuova scuola primaria “A. Venturi” di Monteveglio (per un importo di 1,950 milioni di euro).
Nel corso del triennio altri lavori riguarderanno la viabilità e la ciclo-viabilità, la manutenzione del territorio, il recupero di edifici per restituirli alla cittadinanza (come centri sociali o centri giovanili) e lo sport (cura e manutenzione degli impianti).
«Quello del nuovo Comune di Valsamoggia – ha detto il presidente dell’UNCEM Emilia-Romagna, Giovanni Battista Pasini – giunto con questi numeri alla sua piena operatività, è la dimostrazione di come prima l’unione e poi la fusione possano rappresentare un valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi dei singoli Comuni, soprattutto sul fronte degli investimenti. Un valido esempio di “best practice” anche per altri territori».